Cerca
  • csalicru8

La resilienza - come un portiere di calcio

Vi siete mai chiesti quale sia la principale virtù di un portiere di calcio? In molti diranno che è la capacità di fare delle parate impossibile, altri pensano che sia la capacità di organizzare al meglio la difesa, etc.

In pochi però hanno pensato cosa succede nella testa del portierone che subisce una rete...qualche volta per errore proprio....ma tante volte senza poter fare quasi nulla. Vi posso assicurare per esperienza (ho giocato tanti anni in porta), che c'è una sensazione di solitudine e vuoto e magari anche frustrazione per non aver potuto fare di più. La verità è che non c'è molto tempo per pensarci...in media solo 10-15 secondi per passare pagina e pensare alla prossima giocata, dove magari faranno il miracolo e salveranno la squadra con delle belle parate.

Perciò credo che sicuramente la capacità di reagire velocemente dopo aver ricevuto una rete nella propria porta è una delle più grandi virtù dei bravi portieri. Sicuramente i portieri rappresentano un chiaro esempio di resilienza, intesa come capacità di fronteggiare efficacemente la contrarietà, a dare nuovo slancio alla propria esistenza e persino raggiungere mete importanti. La resilienza è sicuramente una capacità da allenare per poter far fronte ai problemi quotidiani o ai problemi che i manager devono affrontare in casi di crisi aziendale o momenti difficili personali. E cosi come deve fare il portiere, reagire per poter far fronte con forza e determinazione alle situazioni più complicate. E cosi come l'allenatore dei portieri è molto importante per aiutare il portiere, cosi importante può diventare il coach per affrontare al meglio delle problematiche personali/aziendali.


30 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti